Consigli

Dove compriamo il fimo? E come iniziamo?Troverete il FIMO in panetti da 56gr e quelli più grandi nei negozi di belle arti, da castorama o su internet.
Cosa ci occorre?-Una lama per tagliare i colori e creare le forme-Uno stecchino (o un oggetto appuntito) per incidere e dare dettagli
-Carta da cucina (il Fimo non si attacca)-un matterello di vetro (perchè sul legno si appiccica)-stuzzicadenti o un ago (per farei buchi)-filo metallico (se volete fare degli orecchini o altre decorazioni)-un piano di taglio (di quelli verdi che si usano con il taglierino)

-sacchettini di plastica (per conservare il fimo che rimane, chiuderlo bene)

-Un forno che non superi i 130°, a una temperatura superiore la pasta si brucia e si dovrà buttare tutto.

Quali attrezzi si usano?
Innanzitutto le manine belle pulite, un piano liscio e
pulito – è ottimo se avete un piano in vetro, va
benissimo anche un vecchio specchio, o una
piastrella liscia.
Di attrezzi veri e propri ce ne sono tanti, come ad esempio quelli usati normalmente nella
lavorazione della creta:

potete trovarli a pochi €uro anche in cartoleria, o magari ne avete in giro per casa dai
tempi della scuola vostri o di qualche figlio/nipote….ma potete anche farne a meno e usare
quello che vi capita, dalle dita ad una penna ad uno stecchino, non c’è sicuramente bisogno di
comprare un kit costoso!
Inoltre sono molto utili:
taglierino e/o coltello ben affilato
stuzzicadenti per tenere e spostare piccoli pezzi di pasta o per bucarla
q-tip per colorare con i pigmenti, spostare o schiacciare senza lasciare impronte
macchina per la pasta serve per fare delle sfoglie sottili e se la usate, non utilizzatela più
per il cibo (ma potete usare anche un matterello liscio, o una bottiglia di vetro)

Fun with Fimo! I must admit I spent entirely t...

Image via Wikipedia

squadra/righello fazzoletti – se utilizzate il FIMO SOFT vi sporcherete le mani e vi consiglio di usare i fazzoletti bagnati (quelli per i popo dei bimbi) che puliscono benissimo vecchi ombretti potete utilizzare i vostri vecchi trucchi per colorare la pasta sintetica, 

Fimo Project

prima che sia cotta, invece di comprare pigmenti costosi.

Dove trovo il fornetto?

giusta domanda, ma semplice da rispondervi :) si trova nei grandi magazzini, lo trovate anche su ebay, oppure su altri siti che vendono cose usate…

posso usare una vernice di finitura?

certo che si :) per avere une finitura ottima, si può verniciare la pasta con una vernice speciale. Dopo la pasta sintetica resisterà ai colpi e all’acqua.

per quanto tempo deve cuocere?

bella domanda! Diciamo che dipende dalla grandezza del pezzo, di solito intorno ai 20/30 min. sui 110°/120° gradi, ma E’ CONSIGLIABILE FARE DELLE PROVE :)

attenzione che sui 130° comincia ad essere tossica!

che tipo di colori ci sono?

Metallizzato: per realizzare dell’imitazione in oro e argento

Granito: per un effetto pietra, anche se sono di un colore non uniforme

Trasparente: questa è meravigliosamente geniale, la pasta lascia passare la luce, una volta che il lavoro è finito sembra vetro colorato

Fluorescente: per gli oggetti colorati che al buio si illuminano

Perlescente: effetto strass nella pasta, per delle figure brillanti

cosa ci creo con il fimo?

potete creare tantissimi oggetti come: murrine, pupazzetti, anelli, bijoux, bomboniere, braccialetti, porta candele, miniature, collane, fiori, orecchini, perline, ecc.

se volete fare dei bijoux, dovete comprare il materiale adatto: 

minuteria per bigiotteria
ganci per orecchini
chiusure
cavetto
filo di cottone
cordoncini
pinze
perline
ecc.

Consigli

I panetti di Fimo aperti si possono conservare e riutilizzare per lavorazioni successive. Per evitare che questo si secchi bisogna prendere qualche accorgimento. Una volta aperto, nel caso si fosse indurito troppo, vi basterà modellare per più tempo la pasta, magari con l’aiuto di olio.

Se sapete già la sequenza di colori che userete per le vostre creazioni, partite dal più chiaro al più scuro: il Fimo, purtroppo, sporca. Proprio per evitare piccole ma antiestetiche sbavature o impronte digitali, è consigliabile lavarsi la mani (o utilizzare salviette umidificate) quando si devono utilizzare due colori che contrastano molto tra di loro. Per ovviare al problema, se vi sentite abbastanza comodi, potete indossare guanti in lattice.

Quando create gioielli, inserite nella pasta cruda i gancetti: state però attenti che questi dovranno essere incollati una volta sfornate le opere, poiché seccandosi il fimo tende lievemente a ridursi: un effetto non visibile ad occhio nudo, ma che rischia di rendere più delicati i vostri ciondoli o portachiavi.

Dato che i forni non scaldano tutti allo stesso modo e per evitare che i vostri oggetti si brucino sprigionando così i fumi tossici, ecco un pratico consiglio: infornate per trenta minuti a 110 gradi un normale foglio bianco A4, quello utilizzato per stampe e fotocopie. Se uscirà dal forno giallino o marroncino abbassate la temperatura per cuocere le vostre opere in Fimo, altrimenti bruceranno. Se esce bianco allora è tutto ok: procedete con l’infornare alla stessa temperatura e per lo stesso tempo anche le vostre creazioni.

Un’altra novità 2010, oltre al FimoAir Natural, è il Fimo Liquid: un gel biancastro estremamente flessibile, che si cuoce in forno: una volta cotto diventa trasparente, ma può essere colorato con pigmenti e polveri. Viene venduto in bottigliette da 50 ml la novità essenziale è la possibilità che ci fornisce di trasferire nel fimo stampe ed immagini.

Se i particolari colorati della vostra opera dovessero sbiadirsi o, peggio, sbavarsi, non abbiate paura: armatevi di carta vetrata a grana molto sottile e passatela pazientemente sulle opere sbavate per riportarle a nuova luce.

Il Fimo viene utilizzato come elemento decorativo per nail art: una sottile sfoglia può essere decorata con forme e colori differenti.

I vantaggi delle paste sintetiche
Rispetto alle paste naturali, come la pasta di sale, economica ma tendente al deterioramento, o ad altre paste modellabili tipo le crete, Fimo e affini offrono alcuni vantaggi, affrontando una piccola spesa iniziale per panetti di colori base, che possono essere sempre mescolati per creare diverse sfumature e un lucido di rifinitura, è possibile creare bellissimi oggetti unici, colorati, simpatici e resistenti.Dopo la cottura infatti le creazioni saranno dure, i colori brillanti e pronti ad affrontare il passare del tempo. La trama della pasta, dopo una lavorazione e una cottura ben eseguita, risulta liscia e compatta, bisogna solo evitare che le creazioni cadano in terra, perchè ovviamente non sono indistruttibili. Data la natura di queste paste derivate dal petrolio, é bene non farle usare a bambini molto piccoli e fare attenzione a rispettare i tempi di cottura.

 

 

 

 

Oggi vi presento una bomboniera creata all’improvviso con materiali di scarto ossia quei pezzettini di Fimo scartati e ritagliati che non ci occorrono piu per le nostre creazioni. L’occorrente è:

-Un barattolo di vetro piccolo con coperchio in acciaio
-scarti di fimo di vari colori per fare i bastoncini zuccherosi
-fimo bianco effect brillantinato, fimo verde smeraldo, e un po’ di fimo giallo limone
– lucido per rifinire e lucidare
– colla attack gel o silicone

Ecco il risultato finale della nostra bomboniera! Vi piace??? Un barattolino porta caramelle e bastoncini zuccherosi! Ovviamente non si possono mangiare!!!!! Purtroppo!!!

20120320-134329.jpg

Orecchini Rosso Rubino Fimo Effect

molto facili da realizzare, potete iniziare sempre con il copiare idee sul web e poi disegnare le vostre personali creazioni!

Orecchini in Giallo Oro Fimo Effect

Orecchini In Blu Fimo Effect Transparent

Questi sono solo alcuni esempi di ciò che potete creare con la pasta modellabile FIMO!

Date libero sfogo alla vostra immaginazione e per vedere la galleria completa delle mie creazioni

clicca qui sulla nostra pagina FACEBOOK Fimo’s Love!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...